IL GIARDINO DEGLI ALBERI CUSTODE

PROGETTO NATO IN DURANTE IL COVID-19, 

DIVENTATO UN METODO DI ELABORAZIONE DEL LUTTO.

L'idea del progetto è di Giovanna Calapai (ALMA.THI) e Francesca Marchegiano (16SEI).

Alla parte di progettazione del Giardino hanno lavorato gli architetti paesaggisti Francesca Coppola e Stefano Melli (P432 Studio).

Nato per commemorare le persone morte durante il Covid, il progetto è ora diventato un METODO DI ELABORAZIONE DEL LUTTO da portare nelle scuole, che unisce lo Storytelling, alla Tecnica EMDR, all'Ecopsicologia.

Il progetto è sostenuto e patrocinato da:

- Master in Death Studies and End of Life, Università degli Studi di Padova, ideato e diretto da Ines Testoni,

- Boschi Vivi, primo progetto in Italia per la sepoltura delle ceneri in un bosco aperto al pubblico,

- Scuola Italiana Cantastorie, Scuola per l'apprendimento delle Fiabe millenarie e la Medicina Narrativa, ideata e diretta da Piera Giacconi.

PER CONOSCERE IL PROGETTO, CHIEDIMI MAGGIORI INFORMAZIONI.

Render%252520insieme_edited_edited_edite

Copyright dell'immagine P432Studio